Avvelenamento animali, fenomeno sottovalutato
26 ottobre 2007
Undicenne “focosa” regala preservativo a compagno
2 novembre 2007
Mostra tutto

Abusivismo edilizio, 9 denunce

GRAGNANO. Allarme abusivismo edilizio sui Lattari, nuove denunce e nuovi sequestri effettuati dai carabinieri. Sale così a dieci il numero degli edifici abusivi posti sotto sequestro tra Gragnano e dintorni negli ultimi giorni: un dato eloquente, che conferma lo stato di allarme vissuto in questo territorio nonostante gli enormi sforzi profusi dalle istituzioni locali.

GRAGNANO. Allarme abusivismo edilizio sui Lattari, nuove denunce e nuovi sequestri effettuati dai carabinieri. Sale così a dieci il numero degli edifici abusivi posti sotto sequestro tra Gragnano e dintorni negli ultimi giorni: un dato eloquente, che conferma lo stato di allarme vissuto in questo territorio nonostante gli enormi sforzi profusi dalle istituzioni locali.

Gli ultimi interventi delle forze dell’ordine hanno portato alla denuncia di 8 persone nei comuni di Gragnano, Pimonte e Agerola. Il caso più eclatante è quello di Gragnano, dove una coppia di coniugi di 40 e 36 anni, operaio e casalinga, hanno provveduto ad effettuare uno sbancamento di terreno per un volume di 137 metri cubi e costruito una tettoia di ferro di circa 130 metri quadrati. Sempre a Gragnano sono state denunciate altre due persone (una 65enne pensionata e un 62enne) la prima per aver effettuato uno sbancamento di terreno di circa 110 metri cubi, il secondo per aver costruito un manufatto da destinare ad abitazione della superficie di circa 100 metri quadrati. A Pimonte invece sono finiti nel mirino delle forze dell’ordine una bracciante agricola di 51 anni, responsabile di aver costruito una sopraelevazione in lapilcemento su un fabbricato preesistente del volume di circa 70 metri cubi. Sempre a Pimonte, i carabinieri hanno denunciato a piede libero anche un pensionato di 57 anni che aveva realizzato un vano ampliando il piano terra della propria abitazione di circa 50 metri quadri. Due persone sono state denunciate anche ad Agerola: si tratta di una coppia di coniugi di 51 e 49 anni (operaio e casalinga anche in questo caso) che aveva realizzato una tettoia della superficie di circa 45 metri quadrati. Tutti i manufatti illegali sono stati posti sotto sequestro.  Il nuovo blitz delle forze dell’ordine giunge pochi giorni dopo la condanna in Appello a 5 mesi di carcere per il sindaco di Pimonte Giuseppe Dattilo. Il primo cittadino è stato infatti condannato dalla Corte di Appello (insieme alla moglie) per aver realizzato nel 2004 un manufatto abusivo di circa 120 metri quadrati nei pressi della sua abitazione di via Piano.

FRANCESCO FUSCO

Comments are closed.