Concorsi pubblici: la riforma Brunetta
20 Aprile 2021
24 aprile: il giorno sacro degli armeni
24 Aprile 2021
Mostra tutto

Campania in zona gialla, al via le riaperture: ecco le nuove regole da seguire

Il Ministro della Salute Speranza ha firmato l’ordinanza che stabilisce l’ingresso della Regione Campania da lunedì 26 aprile in zona gialla. La decisione è scaturita alla luce dell’analisi epidemiologica effettuata dalla Cabina di Regia che ha valutato anche sulla base dell’indice regionale Rt di alcuni giorni fa, attestato sul valore 0.92. Nello specifico ecco cosa si potrà fare dalla prossima settimana.

SCUOLE E UNIVERSITA’ IN PRESENZA AL 50%

Si svolgeranno al 100% in presenza le attività della scuola d’infanzia, scuola primaria e scuole medie. Stesse indicazioni per le Università che riprenderanno le attività in sede. Discorso differente per le scuole superiori. Il Governatore della Campania Vincenzo De Luca ha stabilito con un’ordinanza che i dirigenti scolastici delle scuole superiori dovranno limitarsi ad una didattica in presenza al 50%. Decisione presa per ridurre al minimo il contagio negli istituti attraverso il rispetto del distanziamento e delle altre norme anti-Covid.

BAR E RISTORANTI ALL’APERTO

Lunedì 26 aprile potranno riprendere le attività anche bar e ristoranti, che potranno far accomodare i propri clienti unicamente all’aperto, a pranzo e a cena, nei limiti imposti dal coprifuoco. Rimandata al 1° giugno la riapertura a pieno regime delle attività anche al chiuso fino alle ore 18.

SPORT DI SQUADRA, PALESTRE E PISCINE

Al via da lunedì, dopo mesi di chiusura prolungata, le attività sportive di squadra che prevedono anche il contatto fisico. Si dovrà attendere il 15 maggio per la riapertura delle piscine all’aperto e il 1° giugno per le palestre.

EVENTI SPORTIVI

Tornerà anche una parte piccola parte di pubblico sugli spalti durante gli eventi sportivi. La capienza consentita non può essere superiore al 25% di quella massima autorizzata. Il numero massimo di spettatori non può essere superiore a 500 per impianti al chiuso e a 1.000 per impianti all’aperto.

SPOSTAMENTI

Sarà consentito una volta al giorno, dal 26 aprile al 15 giugno, lo spostamento verso un’abitazione privata fino ad un massimo di 4 persone escludendo dal conteggio i residenti del domicilio e i minorenni di cui si è genitori. In zona gialla ci si potrà muovere da una Regione all’altra a prescindere dall’avvenuta vaccinazione o guarigione dal Covid-19.

GREEN PASS E CERTIFICAZIONE

A Coloro che avranno effettuato la vaccinazione anti-Covid, saranno guariti dal virus o sono negativi al test molecolare effettuato nelle 48 ore precedenti, sarà fornito un documento che gli permetterà di circolare a prescindere dal colore della regione d’appartenenza. Tale certificazione avrà una validità di 6 mesi e sarà riconosciuta in tutti gli Stati membri dell’Unione europea.

CINEMA, MUSEI E TEATRI 

Vedono la luce anche musei, cinema e teatri che potranno ripartire dal 26 aprile con una capienza massima del 50% e posti preassegnati tramite prenotazione. Per ogni sala il numero di persone che assisteranno agli eventi dovrà essere inferiore a 500 per gli spettacoli al chiuso e a 1000 per quelli all’aperto. Gli spettatori dovranno indossare obbligatoriamente la mascherina e l’ingresso dovrà essere contingentato per evitare assembramenti.

Bruno Aiello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *