Roma, Ospedale Bambino Gesù inaugura la nuova sala emodinamica
17 Marzo 2023
Operatori sanità pubblica chiedono a Ue adozione urgente del Nutriscore
17 Marzo 2023
Mostra tutto

Alessandro Borghi: “Ora in politica c’è lei, che meraviglia!”

ROMA – Alessandro Borghi torna sul grande schermo con ‘Delta’ (dal 23 marzo al cinema) al fianco di Luigi Lo Cascio. Diretto da Michele Vannucci, il film racconta lo scontro tra bracconieri e pescatori sul Delta del Po. Osso (Lo Cascio) vuole difendere il fiume dalla pesca indiscriminata della famiglia Florian, in fuga dal Danubio. Insieme ai Florian c’è Elia (Borghi), che in quelle terre ci è nato. Travolti dalla violenza cieca e dalla sete di vendetta, i due si affrontano tra le nebbie del Delta scoprendo la propria vera natura in un duello che non prevede eroi. Il Delta del Po per raccontare l’Italia attraverso la rabbia, la paura del diverso, i crimini contro l’ambiente, l’odio, la ricerca di se stessi e di un posto nel mondo. Ma anche la costante ansia di dover in qualche modo sopravvivere alla vita.

LEGGI ANCHE: Alessandro Borghi diventerà papà, la compagna Irene Forti è incintaLEGGI ANCHE: Alessandro Borghi e Luca Marinelli tornano a recitare insieme in ‘Le otto montagne’: l’intervista

BORGHI: IL CINEMA STRUMENTO POLITICO MERAVIGLIOSO

Il cinema si fa da sempre portatore di storie e di messaggi politici per fare ‘rumore’. “È arrivata Elly Schlein, che meraviglia. Per la prima volta, dopo non so quanto tempo, nei palazzi della politica si sente parlare degli altri: una cosa incredibile”, ha detto Borghi all’agenzia Dire. “Il cinema è uno strumento politico meraviglioso. Quando abbiamo girato ‘Sulla mia pelle’ (il film sul caso Cucchi, ndr) nessuno aveva idea di quello che sarebbe successo, noi volevamo soltanto raccontare una storia. Quello che è successo dopo l’uscita è grazie alla potenza del cinema come strumento di comunicazione. Non dico che ci sia sempre la necessità di fare film per dare un messaggio politico- ha proseguito l’attore- ma quando si decide di farlo sicuramente il grande schermo sarà in grado di aumentare in maniera esponenziale quella comunicazione”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

continua a leggere sul sito di riferimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *