venerdì, Maggio 24, 2024
HomeAttualitàArabia Saudita, un volo in mongolfiera per la festa della mamma

Arabia Saudita, un volo in mongolfiera per la festa della mamma

Date:

Articoli correlati

Alunni stranieri, Valditara: “dal 2025 l’obbligo di accertare la conoscenza dell’italiano”

Valditara: “Norma non discrimina”. Lezioni e corsi di potenziamento Roma,...

Borrell: riconoscere lo Stato palestinese “non è regalo ad Hamas”

“Reazione Israele è trasformare decisione in attacco antisemita” Roma, 24...

Le proposte Visit Saudi per la destinazione a più rapida crescita

Milano, 12 apr. (askanews) – L’obiettivo è di far conoscere l’Arabia Saudita al mondo attraverso campagne informative sulla nazione che ha da poco aperto le sue porte al turismo internazionale. Visit Saudi è il brand turistico dedicato alla promozione del Paese. E lo fa in questa occasione invitando i turisti italiani, e soprattutto le mamme, a spendere in terra saudita qualche giorno, in occasione della festa a loro dedicata, che quest’anno cade il 12 maggio.

L’idea è di regalare alle figure materne momenti di comfort personale, di cura di sè, in un ambiente caldo e accogliente, dopo i lunghi mesi invernali. E quindi trattamenti benessere, relax con te, spezie e profumi, assaggi gastronomici e anche, per chi vuole, esperienze d’avventura.

Una Nuova Prospettiva: Volare in mongolfiera ad AlUla

Visit Saudi propone un volo in mongolfiera sopra il paesaggio mozzafiato dell’Arabia Saudita. “Partendo da AlUla, il primo sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO del paese, ammirare le viste mozzafiato tra affioramenti rocciosi di arenaria erosi dai venti e le valli dal colore rossastro. Da Hegra a Elephant Rock, esplorare questo museo all’aperto dall’alto e scoprire un luogo di straordinario patrimonio umano e naturale che custodisce oltre 200.000 anni di storia umana in gran parte ancora inesplorata”.

Trattamento Spa: Six Senses Southern Dunes, costa del Mar Rosso

“Per la massima dose di relax, dirigersi subito alla Spa di Six Senses Southern Dunes. Immerso tra le incredibili dune della costa del Mar Rosso dell’Arabia Saudita, gli interni riflettono il paesaggio arabo che lo circonda: dune spazzate dal vento e tonalità sabbiose rilassanti. Non è solo il design a raccontare il luogo in cui ci si trova: note di incenso si diffondono per tutta l’area benessere, ricordando l’antico passato e la storia della regione”.

Le tradizioni arabe della cura della persona sono fortemente presenti nei trattamenti e nelle esperienze offerte. “Partecipare a un workshop interattivo per imparare a creare prodotti per la cura della pelle usando ricche spezie e profumi che i Nabatei commerciavano secoli fa, il souvenir di benessere per eccellenza. In alternativa, concedersi un pacchetto Desert Bliss, che vedrà terapisti esperti liberare e bilanciare il tessuto connettivo utilizzando tecniche cranio-sacrali dolci, dal comfort di un lettino da trattamento con sabbia di quarzo”.

Shopping Therapy: Passeggiare tra le boutique di Al Balad

Per le mamme che amano avere il pieno controllo sul regalo da ricevere per la Festa della Mamma o che semplicemente amano passeggiare per negozi, non c’è bisogno di andare oltre la splendida Al Balad. Meglio conosciuto come “Historic Jeddah” o la Città Vecchia, il quartiere Al Balad di Jeddah è un sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO che vanta edifici risalenti al settimo secolo. La magnifica architettura potrebbe far pensare di essere tornati indietro nel tempo. Quando non si guarda in alto, per gli appassionati di shopping, c’è molto da scoprire per le strade. Dalle spezie e i gioielli, ai tessuti e ai profumo, l’area è un tesoro di piccoli souvenir, per portare a casa un po’ di Arabia Saudita. Mentre gli stand fiancheggiano le strette strade, ci sono alcuni esercizi di spicco che meritano una visita – dirigersi al Mercato dell’Oro di Al Balad per qualcosa di scintillante, o alla libreria in legno Our Days of Bliss dove gli amanti della lettura possono acquistare opere di fiction o volumi storici di autori arabi.

Tè pomeridiano e Mocktail sotto la luce della luna a Bujairi Terrace

Ritrovo a Diriyah per tutti i buongustai! Per le mamme che hanno una predilezione per i dolci e gusto per le cose belle della vita, la Bujairi Terrace riunisce 21 ristoranti di fama mondiale in cui fare scorpacciate. Iniziare con qualcosa di dolce al ristorante parigino Angelina: dal Mont Blanc caratteristico, meringa adornata con panna montata e castagne, ai classici del menu dei dessert francesi come la Crepe Suzette e la Tarte Citron, questo è il paradiso per gli amanti della pasticceria. In alternativa, un tè pomeridiano per due, che arriva con la cioccolata calda firmata Angelina.

Informazioni di viaggio

L’Arabia Saudita è collegata all’Italia da collegamenti diretti settimanali, in partenza dai principali aeroporti italiani (Milano, Venezia, Roma, Napoli).

Ad oggi, per accedere all’Arabia Saudita dall’Italia, serve un visto, che si può richiedere direttamente online con anticipo oppure una volta arrivati a destinazione in aeroporto. Per gli spostamenti più brevi è inoltre previsto lo stop-over visa, un visto di transito o scalo che consente alle persone che attraversano l’Arabia Saudita di entrare nel paese per una serie di motivi, tra cui quelli turistici, e che può essere richiesto sul sito della compagnia di bandiera Saudia Airlines.

Ultimi pubblicati