martedì, Giugno 6, 2023
HomeEconomiaBanca Ifis e Mediobanca partnership per la gestione dei crediti deteriorati

Banca Ifis e Mediobanca partnership per la gestione dei crediti deteriorati

Date:

Articoli correlati

Meloni: “Corte dei Conti? Da noi stesse misure di Draghi”

ROMA – "Ho capito che la sinistra è molto...

Kia alza target 2030: ricavi +84%, vendite a 4,3 mln auto (+34%)

Focus su elettrificazione: 1,6 mln saranno elettriche (+33%) Milano, 5...

Da Levante a Paola e Chiara, il 9 giugno parte il Pride Village Virgo

Festival Lgbtq+ alla Fiera Padova, tre mesi di musica...

Prevista acquisizione di Revalea S.p.A. per 100 milioni di euro

Banca Ifis e il Gruppo Mediobanca hanno firmato un accordo di partnership a lungo termine per la gestione dei crediti deteriorati. In base all’accordo, Banca Ifis rileverà da Mediobanca Revalea, per un corrispettivo di 100 mln di euro.

Revalea S.p.A., costituita nel 2022, è una società che consolida i crediti in sofferenza derivanti dall’acquisizione del portafoglio “Non Performing Loans” (NPL), che non è più un core business del Gruppo Mediobanca.

“La partnership, spiega una nota – consentirà a Banca Ifis di consolidare la propria posizione come operatore di riferimento nel Mercato dei crediti deteriorati e permetterà a MBCredit Solutions, specialista nella gestione credito del Gruppo Mediobanca, di concentrarsi nell’attività core di gestione e recupero, garantendo un costante volume di business per i prossimi anni”.

I due Istituti hanno infatti stipulato un contratto di servicing pluriennale, che prevede che MBCredit Solutions continui ad assistere Banca Ifis nella gestione e nell’incasso dei crediti in sofferenza e deteriorati, mettendo a disposizione del partner le proprie competenze professionali e industriali, nonché un accordo forward flow sugli NPL derivanti dal credito al consumo di Compass.

Il portafoglio di crediti deteriorati di Revalea, con un valore nominale di 6,8 mld di euro e un valore contabile netto di 256 mln di euro, è caratterizzato per l’89% da prestiti non garantiti del settore bancario, per il 64% da crediti Retail e per il restante da Crediti corporate.

A seguito del completamento dell’operazione, il team di 22 professionisti che fanno parte di Revalea rafforzerà il team di Banca Ifis.

Il closing dell’operazione, che è soggetta solo all’approvazione regolamentare, è previsto entro il quarto trimestre del 2023. L’operazione migliorerà il CET1 di Mediobanca di circa 10 bps e ridurrà quello di Banca Ifis di circa 40 bps.

Alberto Nagel, AD di Mediobanca, ha commentato: “Ci permette inoltre di valorizzare ulteriormente la pluriennale esperienza di MBCredit Solutions nella gestione dei crediti non performanti, in sinergia con le attività di credito svolte dalla divisione Consumer Banking”.

“Questa acquisizione suggella una partnership strategica di lungo periodo con Mediobanca e rafforza la nostra leadership nei settori core del Gruppo. L’acquisizione di Revalea conferma la capacità di Banca Ifis di diventare un partner autorevole e qualificato per il sistema bancario italiano ed europeo”, ha dichiarato Ernesto Fürstenberg Fassio, Presidente di Banca Ifis.

Giovanni Lombardi Stronati

L’articolo Banca Ifis e Mediobanca partnership per la gestione dei crediti deteriorati proviene da Notiziedi.it.

Ultimi pubblicati